...

WEB DESIGNER FREELANCE
PORTFOLIO / 2021 — 2023

DISPONIBILE PER NUOVI
PROGETTI DA APR 2024

litech@litechsolutions.it
(+39) 340 409 55 26

La Ricerca UX: Fondamentale per Creare Prodotti di Successo

Nel panorama digitale odierno, il successo di un prodotto è intrinsecamente legato alla sua capacità di soddisfare le esigenze e le aspettative degli utenti. In questo contesto, la ricerca UX (User Experience) assume un ruolo di primaria importanza, fornendo ai designer le informazioni e i dati necessari per creare prodotti intuitivi, efficaci e user-friendly.

Indice dei Contenuti

ricerca UX

Definizione di Ricerca UX

La ricerca UX si configura come un processo sistematico di raccolta e analisi di dati che mira a comprendere le esigenze, i comportamenti e le preferenze degli utenti in relazione a un prodotto o servizio. Attraverso l’utilizzo di diverse metodologie, la ricerca UX permette ai designer di:

  • Empatizzare con gli utenti: Sviluppare una profonda comprensione dei loro bisogni, frustrazioni e motivazioni.
  • Convalidare le ipotesi: Evitare di basarsi su assunzioni personali e convalidare le proprie idee con dati concreti.
  • Ridurre i rischi: Identificare e correggere eventuali criticità in fase di progettazione, prima di investire tempo e risorse nello sviluppo di un prodotto potenzialmente non performante.
  • Creare prodotti migliori: Sviluppare prodotti che siano realmente utili e soddisfacenti per gli utenti finali.
fonte: Google UX Design Professional Certificate

Il ruolo della Ricerca UX nel Ciclo di Vita del Prodotto

La ricerca UX non si limita a un evento singolare, ma si configura come un processo continuo e iterativo che si svolge durante l’intero ciclo di vita del prodotto. In particolare, possiamo identificare tre macro-fasi di ricerca UX, ciascuna associata a una specifica fase del ciclo di sviluppo.

1. Ricerca Fondamentale

Condotta prima della fase di progettazione vera e propria, la ricerca fondamentale ha l’obiettivo di definire il problema che il prodotto intende risolvere. Le metodologie di ricerca comunemente impiegate in questa fase includono:

  • Interviste: Colloqui individuali approfonditi con gli utenti target per acquisire informazioni specifiche e dettagliate.
  • Sondaggi: Raccolta di opinioni e dati da un campione ampio di utenti attraverso domande standardizzate.
  • Gruppi focali: Discussione moderata con un gruppo ristretto di utenti per esplorare in modo approfondito le loro percezioni e opinioni su un determinato argomento.
  • Analisi della concorrenza: Studio dei punti di forza e di debolezza dei prodotti offerti dai competitor per individuare opportunità di differenziazione.
  • Ricerche sul campo: Osservazione degli utenti nel loro contesto naturale per comprendere i loro comportamenti e le loro esigenze specifiche.
  • Studi diaristici: Raccolta di dati qualitativi nel tempo attraverso diari compilati dagli utenti, in cui registrano le loro attività ed esperienze relative al prodotto o servizio in esame.

Esempio di Ricerca Fondamentale:

Immaginiamo di voler sviluppare un’app per la prenotazione di appuntamenti medici. Attraverso la ricerca fondamentale, potremmo condurre interviste con pazienti e medici per comprendere le loro frustrazioni e i loro bisogni in relazione al processo di prenotazione.

Design research

2. Ricerca di Progettazione

La ricerca di progettazione si svolge durante la fase di design e ha lo scopo di informare le decisioni di design e ridurre i rischi di insuccesso del prodotto. In questa fase, i prototipi iniziali vengono sottoposti a test con gli utenti per valutare la loro usabilità, identificare eventuali problemi e ottimizzare l’esperienza utente. Il metodo di ricerca più comune in questa fase è il test di usabilità, che consiste nell’osservare gli utenti mentre interagiscono con il prototipo e raccogliere i loro feedback. Altri metodi di ricerca di progettazione degni di nota includono:

  • Test A/B: Confronto di due o più versioni di un’interfaccia utente per scoprire quale converte meglio, ottenendo più interazioni o acquisti dagli utenti.
  • Studi informali (“guerrilla testing”): Raccolta di feedback dagli utenti incontrati casualmente in luoghi pubblici, come parchi o caffetterie. Questo metodo è particolarmente utile in fase iniziale di design, quando i prototipi potrebbero ancora essere grezzi e necessitano di un feedback rapido.
  • Card sorting: Organizzazione di etichette da parte degli utenti in categorie che ritengono logiche, utile per definire l’architettura delle informazioni di un sito web o un’app. Questo processo aiuta a comprendere come gli utenti categorizzano le informazioni e a strutturare i contenuti in modo intuitivo.
  • Intercettazione: Raccolta di feedback dagli utenti direttamente sul posto mentre interagiscono con il prodotto reale o un prototipo ad alta fedeltà. Questo metodo è particolarmente utile per identificare problemi legati al contesto d’uso del prodotto.

Esempio di Ricerca di Progettazione:

Continuando con l’esempio dell’app di prenotazione medica, potremmo condurre un test di usabilità con un gruppo di utenti per valutare la facilità d’uso dell’interfaccia di prenotazione. Durante il test, osserveremmo come gli utenti interagiscono con il prototipo, raccogliendo i loro commenti e identificando eventuali difficoltà o punti di confusione. Questo feedback ci permetterebbe di perfezionare l’interfaccia prima di procedere allo sviluppo completo dell’app.

Post launch research

3. Ricerca Post-lancio

La ricerca post-lancio si svolge dopo il lancio del prodotto sul mercato e ha lo scopo di valutare se esso soddisfa effettivamente le esigenze degli utenti e sta raggiungendo gli obiettivi prefissati. I metodi di ricerca comunemente utilizzati in questa fase includono:

  • Test A/B: Può essere utilizzato anche dopo il lancio per testare e ottimizzare continuamente le performance del prodotto.
  • Studi di usabilità: Possono essere condotti anche a prodotto lanciato per monitorare l’esperienza utente e identificare eventuali problemi emergenti.
  • Sondaggi: Consentono di raccogliere feedback da un ampio numero di utenti dopo che hanno utilizzato il prodotto per un certo periodo di tempo.
  • Analisi dei log: Studio delle registrazioni delle interazioni degli utenti con il prodotto per individuare schemi di comportamento e identificare aree di potenziale miglioramento.

Esempio di Ricerca Post-lancio:

Dopo aver lanciato l’app di prenotazione medica, potremmo condurre un sondaggio per capire se gli utenti trovano l’app facile da usare e se soddisfa le loro esigenze. Analizzando i dati raccolti, potremmo scoprire che una funzionalità specifica dell’app non viene utilizzata dagli utenti come previsto. In base a questo feedback, potremmo decidere di modificare la funzionalità o eliminarla del tutto per ottimizzare l’esperienza utente complessiva.

Conclusioni

La ricerca UX è un processo continuo e iterativo che gioca un ruolo fondamentale in tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto. Attraverso diverse metodologie di ricerca, i designer riescono a comprendere le esigenze degli utenti, convalidare le proprie idee, ridurre i rischi di sviluppo e creare prodotti che siano davvero utili e soddisfacenti per il pubblico di riferimento. Ricercare, testare e iterare sono quindi pilastri fondamentali per il successo di qualsiasi prodotto digitale.

Condividi questo articolo su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Ciao!<br>Mi chiamo Ludovico e sono un web designer e grafico freelance.

Ciao!
Mi chiamo Ludovico e sono un web designer e grafico freelance.

Mi occupo di sviluppo di siti web responsive, e-commerce, blog e grafica da oltre 7 anni. Aiuto imprenditori, artigiani e liberi professionisti a portare la propria attività online con successo.

Servizi per te

Articoli correlati

Seraphinite AcceleratorBannerText_Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.