...

WEB DESIGNER FREELANCE
PORTFOLIO / 2021 — 2023

DISPONIBILE PER NUOVI
PROGETTI DA APR 2024

litech@litechsolutions.it
(+39) 340 409 55 26

Capire i Tuoi Utenti: Metodi di Ricerca Essenziali per la UX Design

Nel mondo della UX design, capire i tuoi utenti è fondamentale. Come hai imparato in un precedente articolo sull'importanza della ricerca UX , basarsi su presupposizioni sugli utenti e le loro esigenze può portare a decisioni di design disastrose. Allora, come si evitano queste ipotesi? La risposta è semplice: la ricerca!

Questo articolo esplora vari metodi di ricerca comunemente utilizzati dagli UX designer per raccogliere informazioni preziose sui propri utenti.

Indice dei Contenuti

Tipologie di Ricerca

Esistono due modi principali per classificare la ricerca: chi conduce la ricerca e il tipo di dati raccolti.

1. Chi Conduce la Ricerca?

  • Ricerca Primaria: Si tratta di una ricerca che conduci tu stesso. Comprende interazioni dirette con gli utenti, come interviste, sondaggi o studi di usabilità. Le informazioni raccolte attraverso questi metodi sono considerate dati primari.

  • Ricerca Secondaria: Si tratta di utilizzare informazioni raccolte da altri. Esempi includono dati da libri, articoli, riviste e altre fonti pubblicate. Questo tipo di dati è considerato secondario.

2. Che Tipo di Dati Viene Raccolto?

  • Ricerca Qualitativa: Questo tipo di ricerca si concentra sulla comprensione dei bisogni e delle motivazioni degli utenti. Si basa principalmente su osservazioni e conversazioni, e mira a rispondere a domande come “perché” o “come è successo?”.

  • Ricerca Quantitativa: Questo tipo di ricerca si concentra sulla raccolta di dati misurabili. Si basa su dati numerici, spesso raccolti da sondaggi su larga scala, e mira a rispondere a domande come “quanti” e “quanto?”.

È importante sottolineare che queste categorie non si escludono a vicenda. Sia la ricerca primaria che quella secondaria possono essere qualitative o quantitative. Ad esempio, le interviste possono essere qualitative (domande aperte) o quantitative (domande chiuse). Riconoscere le differenze tra questi tipi di ricerca è fondamentale, poiché i dati raccolti influenzeranno direttamente le tue decisioni di design.

Metodi di Ricerca Primaria: Raccogliere Insights dagli Utenti

Ora che hai compreso i diversi tipi di ricerca, esploriamo alcuni metodi di ricerca primaria comuni per raccogliere informazioni dagli utenti:

1. INTERVISTE

Questo metodo prevede lo svolgimento di conversazioni approfondite con gli utenti per ottenere informazioni su opinioni, pensieri, esperienze e sentimenti. Le interviste possono essere condotte individualmente o in gruppo (focus group). Possono inoltre essere qualitative o quantitative, a seconda del tipo di domande poste.

Vantaggi:

  • Ottenere una comprensione più profonda dei pensieri e delle motivazioni degli utenti
  • Adattare le domande e riorientare la discussione in base alle risposte degli utenti
  • Poter porre domande di follow-up in tempo reale
  • Adattare le domande alle esigenze specifiche degli utenti
  • Ricevere suggerimenti diretti dagli utenti

Svantaggi:

  • Richiede tempo per condurre interviste individuali
  • Può essere costosa a causa del compenso dei partecipanti e dell’affitto dello spazio
  • Campioni di dimensioni ridotte a causa di limiti di tempo e costo
  • Le interviste di gruppo possono essere suscettibili all’effetto “carrozzone”, ostacolando la discussione aperta

2. SONDAGGI:

Questo metodo prevede la somministrazione dello stesso set di domande a un vasto gruppo di persone per comprendere il sentimento generale degli utenti nei confronti di un prodotto. I sondaggi sono ottimi per misurare il successo di un prodotto in diverse fasi di sviluppo e lancio. Possono anche essere progettati per includere domande aperte (quantitative) e chiuse (qualitative) per raccogliere dati diversificati.

Vantaggi:

  • Raccogliere informazioni da un campione di dimensioni maggiori
  • Ottenere risultati e insights rapidamente
  • Relativamente economici a causa dei tempi di compilazione più brevi e della gestione remota

Svantaggi:

  • Limitata opportunità di feedback approfondito (spesso si basa su risposte a scelta multipla)
  • Non adatti per alcune domande di ricerca
  • Mancanza di personalizzazione

3.STUDI DI USABILITÀ

Questo metodo prevede la valutazione di un prodotto osservando gli utenti interagire con esso. Gli studi di usabilità aiutano a identificare potenziali problemi e determinare se il design è sulla strada giusta. Possono essere condotti di persona o online, ed è consigliabile registrare le sessioni (audio o video) per poterle consultare in seguito durante il processo decisionale di progettazione.

Vantaggi:

  • Imparare dall’interazione e dall’osservazione diretta degli utenti
  • Sfida le ipotesi sul tuo prodotto attraverso un comportamento inaspettato degli utenti
  • Ottieni un feedback approfondito dagli utenti

Svantaggi:

  • Misura solo l’usabilità del prodotto
  • Può essere costoso, soprattutto per gli studi di persona
  • Potenziali discrepanze tra le impostazioni di laboratorio controllate e le esperienze degli utenti nel mondo reale

Metodi di Ricerca Secondaria: Sfruttare le Conoscenze Esistenti

La ricerca secondaria può essere condotta in qualsiasi fase di un progetto e implica l’utilizzo di informazioni provenienti da fonti esterne. Non coinvolge direttamente il tuo prodotto specifico o gli utenti target, ma può fornire un contesto prezioso e gettare le basi per i tuoi sforzi di ricerca primaria. Inoltre, può integrare e rafforzare i risultati della ricerca primaria.

Vantaggi:

  • Più veloce ed economica della ricerca primaria
  • Accesso a un’ampia gamma di informazioni da diverse fonti
  • Può aiutare a identificare i gap di conoscenza e a indirizzare la ricerca primaria

Svantaggi:

  • Minore controllo sulla qualità e sull’accuratezza dei dati
  • Può essere difficile da applicare al tuo prodotto o contesto specifico
  • Richiede abilità di valutazione critica per discernere informazioni affidabili

Conclusioni

La ricerca UX è un processo continuo e iterativo che richiede una combinazione di metodi di ricerca primaria e secondaria. Sfruttando diverse tecniche per raccogliere dati qualitativi e quantitativi, gli UX designer possono ottenere una comprensione profonda dei loro utenti e creare prodotti che soddisfino le loro esigenze e aspettative.

Ricorda: la chiave per una UX design efficace è mettere l’utente al centro del processo. La ricerca è lo strumento principale per ottenere questa comprensione.

Ulteriori Risorse:
Per saperne di più sulle interviste con gli utenti come metodo di ricerca, consulta il sito web del Nielsen Norman Group: https://www.nngroup.com/articles/user-interviews/
Per saperne di più sui sondaggi online come metodo di ricerca, consulta il sito web usability.gov: https://www.usability.gov/
Per saperne di più sui test di usabilità come metodo di ricerca, consulta il sito web del Nielsen Norman Group: https://www.nngroup.com/articles/usability-testing-101/

Condividi questo articolo su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Ciao!<br>Mi chiamo Ludovico e sono un web designer e grafico freelance.

Ciao!
Mi chiamo Ludovico e sono un web designer e grafico freelance.

Mi occupo di sviluppo di siti web responsive, e-commerce, blog e grafica da oltre 7 anni. Aiuto imprenditori, artigiani e liberi professionisti a portare la propria attività online con successo.

Servizi per te

Articoli correlati

Seraphinite AcceleratorBannerText_Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.